Search for content, post, videos

Ora ho ben chiaro, in mente, quel ricordo

Ora ho ben chiaro, in mente, un ricordo. Non so bene cosa l’abbia fatto riaffiorare. Forse un profumo, un collegamento repentino di idee. Forse la mancanza. Quando si é lontani da casa, cosa si può ricordare, se non la propria famiglia?

Ora ho ben chiara, nella mente, quella volta in cui giocavo per strada, con una pallina di quelle che tanto andavano di moda negli anni novanta. Quelle grandi, colorate, che rimbalzavano tanto. Quanto mi piaceva giocarci!
Avrò avuto massimo 5 anni. È uno dei primissimi ricordi che ho della mia infanzia.
Camminavo per strada, mano nella mano della mia mamma. Lei teneva per mano anche il mio fratellino di 3 anni. Nell’altra manina tenevo la pallina rimbalzante colorata.
È stato un attimo.
Ho lasciato la mano di mia madre per correre dietro alla palla, che in un balzo è finita per strada, proprio mentre passava un’auto.
Ho sentito un urlo gelido provenire dalle viscere di mia madre. Non avevo mai sentito urlare il mio nome in quel modo.
Non ho afferrato la pallina, perché un forte strattone mi ha tirata indietro, lontana dall’auto. Mi sono ritrovata stretta in un fortissimo abbraccio, insieme a mio fratello. Sono quasi certa di aver sentito una lacrima cadere dolcemente sulla mia guancia.
Mia madre ha fatto un respiro profondo, ha preso per mano me e mio fratello, recuperando la mia pallina, e siamo tornati a casa.
Ora ho ben chiaro, in mente, quell’urlo. In quel grido vivevano un immenso amore, una tristezza infinita, una paura profonda, un coraggio da leonessa, una intensa stanchezza emotiva, una disperazione penetrante e una paralisi da shock.
In quell’istante avrei potuto cessare di esistere, la vita di molti sarebbe cambiata. Oggi non sarei qui a raccontare quell’avvenimento, se non fosse stato per i nervi saldi e i riflessi pronti di una donna formidabile. Oggi non sarei qui se non fosse per lei, e non sarei la donna che sono orgogliosa di essere diventata.
Non ci sono parole per esprimere quanto io ci tenga alla mia mamma.

Tutto questo per dire che le voglio bene.

Ora ho ben chiaro, in mente, il suo sorriso nel vedermi arrivare e la sua espressione triste, il suo pianto solitario, nel vedermi andar via.

image